Esaurito

CAVOLFIORE VIOLA DI SICILIA BIOLOGICO

Famiglia: Brassicaceae.

  Origine e Diffusione Il nome deriva dal latino “caulis” (cavolo) e “floris” (fiore). Era conosciuto già in epoca romana, e gli scambi commerciali con le isole delle coste orientali, quali Creta e Cipro, favorirono il diffondersi anche nella nostra penisola.


A partire da:  1,50

Peso N/A
Quantità

Chilogrammi, 500 g.

Svuota
Periodo orientativo di raccolta

Da novembre a maggio.


Curiosità

I Greci lo consideravano sacro. I Romani lo utilizzavano crudo per curare varie malattie e per sopportare l’alcool durante i banchetti. Teofrasto, nel III-IV secolo avanti Cristo descrive già tre diverse varietà di cavoli delle quali una potrebbe essere assimilata proprio al cavolfiore. In alcuni quadri Medicei dei primi del Settecento è ritratto un cavolfiore proveniente dalla zona di Arezzo che viene offerto in dono a Cosimo III. Nel 1500 veniva utilizzato come lassativo mentre nel 1600 era raccomandato in tutte le affezioni polmonari e per guarire raffreddori e reumatismi. Questi ortaggi venivano imbarcati sulle navi, in vista di lunghe traversate, per prevenire lo scorbuto causato dalla carenza di vitamina C. Il capitano Cook attribuisce ai cavoli ed in particolare al cavolfiore, che faceva mangiare sia crudo che cotto, la buona salute del proprio equipaggio.


Note

Il cavolfiore viola deve il suo caratteristico colore alla presenza di antociani, inoltre è ricco di carotenoidi, di vitamina A, B e C, aminoacidi, fibre e sali minerali quali zolfo, calcio, fosforo, rame, iodio, selenio, magnesio. Possiede proprietà antinfiammatorie ed antiossidanti.

Prodotti correlati

Iscriviti alla newsletter

Rimani aggiornato su tutte le nostre novità

Cosa stai cercando?