L’Arancia nella pittura italiana

L’Arancia nella pittura italiana
22 Dic 2017

La Primavera di Sandro Botticelli, 1478 circa, tempera su tavola.
Al dipinto sono state attribuite, nel corso del tempo, diverse interpretazioni. La presenza, sullo sfondo, di alberi di arance, ha spinto gli studiosi ad un parallelismo con la leggenda del Giardino delle Esperidi.
La leggenda greca narra che Era portò quale dono nuziale a Zeus un albero dai frutti d’oro, dunque Zeus lo pose in un giardino e lo fece custodire dal drago Ladone e dalle tre Esperidi: Egle, Esperetusa ed Eritrea.
Una delle 12 fatiche di Eracle è legata proprio al Giardino delle Esperidi.

Iscriviti alla newsletter

Rimani aggiornato su tutte le nostre novità

Cosa stai cercando?